fbpx

FAQ

Le domande più frequenti su Fotovoltaico ed Energie Rinnovabili

FAQ2022-05-31T17:49:02+02:00
Energie rinnovabili

Energie Rinnovabili:

Le Domande più Frequenti

Di seguito le domande più frequenti riguardo l’impianto fotovoltaico e le energie alternative.

Hai già un impianto fotovoltaico? Scarica il nostro Vademecum e scopri come puoi risparmiare sulla bolletta elettrica con la corretta gestione del tuo impianto.

Contribuisci a salvaguardare l’ambiente che ti circonda riducendo le emissioni inquinanti in atmosfera.

Quando è necessaria e quanto costa la pratica paesaggistica?2019-07-15T17:06:29+02:00

Secondo il DPR 31/2017 l’installazione di un impianto fotovoltaico rientra negli interventi a basso impatto, l’autorizzazione paesaggistica è obbligatoria solo per immobili di particolare interesse pubblico, cioè sottoposti a vincolo di tutela paesaggistico-ambientale.

Il rilascio è di competenza della sovraintendenza ai beni ambientali, nella pratica (redatta da tecnico abilitato) occorre documentare lo stato di fatto, relazionare l’impatto ambientale, realizzare

rendering del progetto ecc. L’autorizzazione è rilasciata in una tempistica media compresa fra 60-90 gg, a seguito del rilascio si può avviare la richiesta di installazione al gestore di rete.

Il team di EsserEnergia si farà carico di seguire tutte le pratiche necessarie per richiedere l’autorizzazione paesaggistica, qualora fosse richiesta.

Il GSE applica dei costi fissi?2019-07-15T17:05:50+02:00

Il GSE mette a disposizione di ogni “produttore” un portale informatico in cui è possibile verificare letture/pagamenti/fatturazione etc. Per impianti < 3 kWp di potenza il portale e la gestione amministrativa è gratuita. Per impianti con potenza > 3 kWp e fino a 20 kWp è previsto un costo amministrativo di € 30/anno che viene trattenuto direttamente dal contributo di scambio sul posto. Il team di EsserEnergia fornirà a ciascun utente le credenziali per poter accedere al portale in modo da tenere sempre sotto controllo lo stato dei pagamenti/fatture/letture del proprio impianto.

Cos’è lo scambio sul posto?2019-07-15T17:05:24+02:00

Lo scambio sul posto è una particolare modalità di valorizzazione dell’energia elettrica che consente, al soggetto responsabile di un impianto di generazione, di realizzare una specifica forma di autoconsumo immettendo in rete l’energia elettrica prodotta, ma non direttamente autoconsumata, per poi prelevarla in un momento differente da quello in avviene la produzione.

Il meccanismo di scambio sul posto consente al soggetto responsabile di un impianto fotovoltaico di ottenere dal GSE una compensazione tra il valore economico associabile all’energia elettrica prodotta e immessa in rete e il valore economico associabile all’energia elettrica prelevata e consumata in un periodo differente da quello in cui avviene la produzione. Il GSE eroga in conto scambio (CS) un contributo che garantisce il rimborso di una parte degli oneri sostenuti dall’utente per il prelievo di energia elettrica dalla rete. Il contributo è determinato dal GSE tenendo conto delle peculiari caratteristiche dell’impianto e delle condizioni contrattuali di ciascun utente con la propria impresa di vendita, ed è calcolato sulla base delle informazioni che i gestori di rete e le imprese di vendita sono tenute a inviare periodicamente al GSE.

EsserEnergia non è responsabile dell’importo erogato da tale ente o degli eventuali ritardi di pagamento o mancato pagamento del contributo.

Che cos’è il GSE?2019-07-15T17:04:57+02:00

GSE S.p.A. (Gestore dei Servizi Energetici) è una società del ministero dello sviluppo economico che promuove lo sviluppo e la produzione di energia da fonti rinnovabili, attua meccanismi di

promozione dell’efficienza energetica e svolge attività di informazione per promuovere la cultura dell’uso dell’energia compatibile e sostenibile con le esigenze dell’ambiente. Rispetto agli ambienti fotovoltaici connessi alla rete, il GSE è responsabile dell’erogazione del contributo di scambio sul posto, un meccanismo di valorizzazione dell’energia prodotta dagli impianti fotovoltaici e ceduta alla rete elettrica nazionale.

Il team di EsserEnergia seguirà tutte le pratiche necessarie per chiedere il rimborso dell’energia prodotta dal proprio impianto e ceduta alla rete elettrica nazionale.

Come funziona l’iter autorizzativo?2019-07-15T17:04:26+02:00

L’installazione di un impianto fotovoltaico connesso alla rete elettrica è sotto la responsabilità e deve essere autorizzata dal gestore della rete nazionale (generalmente E-DISTRIBUZIONE SpA) che gestisce e controlla le reti locali in bassa tensione. La richiesta è gestita su un preciso portale informatico e richiede abilitazione a potervi operare. Esistono due possibili ITER autorizzativi: SEMPLIFICATO e ORDINARIO. Il gestore di rete conferma la possibilità d’installazione entro 30 gg dalla data della richiesta. A seguito di tale conferma è possibile installare l’impianto.

A seguito dell’installazione occorre fornire al gestore di rete tutta la documentazione tecnica dell’impianto e richiedere l’allacciamento. Entro 30 gg lavorativi il gestore, analizza la documentazione e poi fissa la data di allaccio.

Il team di EsserEnergia si farà carico di seguire e richiedere tutte le autorizzazioni/documentazioni necessarie per allacciare l’impianto alla rete pubblica.

Quanto si risparmia annualmente?2019-07-15T17:03:56+02:00

Il corretto dimensionamento dell’impianto fotovoltaico rispetto ai consumi è il primo elemento che consente un risparmio energetico e quindi economico. Altro elemento è l’autoconsumo istantaneo che permette di autoprodurre l’energia che si andrà a consumare, senza immetterla prima in rete per poi ri-prelevarla. Per sfruttare al massimo l’autoconsumo in sito è necessario far funzionare gli apparecchi elettrici di casa nei momenti di produzione dell’impianto, ovvero durante le ore diurne, ore di maggiore irraggiamento. In alternativa sarà utile utilizzare un sistema di accumulo con batterie. Questo è il punto successivo. per accumulare di giorno parte dell’energia prodotta e consumarla la sera/notte. EsserEnergia mette inoltre a disposizione del cliente special card per poter ridurre notevolmente o addirittura azzerare la bolletta elettrica.

Chi può beneficiare della detrazione fiscale e come?2019-07-15T17:03:25+02:00

Gli impianti fotovoltaici sono assimilati agli interventi di ristrutturazione edilizia e tutti i costi di realizzazione (progettazione, componentistica, installazione, costi autorizzativi) sono detraibili con aliquota del 50%. Possono usufruire della detrazione tutti i contribuenti assoggettati all’IRPEF che siano proprietari (o familiari conviventi), usufruttuari, locatari, comodatari dell’immobile oggetto dell’intervento. Per beneficiare della detrazione occorre effettuare i pagamenti con bonifico speciale e presentare le fatture e le ricevute di attestazione dei bonifici contestualmente alla dichiarazione dei redditi.

EsserEnergia si occuperà di tutte le pratiche necessarie per poter usufruire della detrazione fiscale.

Quanta costa un impianto fotovoltaico?2020-04-27T14:17:16+02:00

Il costo di un impianto fotovoltaico varia in funzione della potenza installata e della tecnologia utilizzata. Il costo medio per kWp è inversamente proporzionale alla potenza installata, tende infatti a ridursi al crescere della taglia. Per la tecnologia invece il boom del fotovoltaico avvenuto negli ultimi anni ha generato un duplice movimento del prezzo: da un lato si è verificato un notevole aumento degli investimenti in ricerca e sviluppo che ha portato alla nascita di tecnologie più performanti e costose; dall’altro si è assistito all’ingresso nel mercato europeo di numerosi prodotti made in Asia, a prezzi contenuti. EsserEnergia utilizza solo pannelli di ultima tecnologia Q.ANTUM e

tra i più performanti, offrendo un servizio a 360° che parte dalla consulenza energetica gratuita e senza impegno, installazione, fino all’assistenza post vendita.

Che potenza dovrebbe avere il mio impianto?2019-07-15T17:02:29+02:00

La potenza dell’impianto fotovoltaico non dipende né dal numero di persone, né dalle dimensioni dell’abitazione, ma dai kWh consumati in un anno. Questo dato, rilevabile dalle bollette del gestore di energia, rappresenta il punto di partenza per un corretto dimensionamento dell’impianto. EsserEnergia mette a disposizione del cliente la consulenza gratuita e senza impegno di un professionista con anni di esperienza nel settore. Il consulente sarà in grado di rilevare tutti i consumi della famiglia e tutti i dati indispensabili per dimensionare correttamente l’impianto.

Quanto tempo può durare un impianto fotovoltaico?2019-07-15T17:02:00+02:00

Nelle analisi tecniche ed economiche si usa fare riferimento ad una vita utile complessiva di oltre 20-25 anni. In particolare, i moduli, che rappresentano i componenti economicamente più rilevanti, hanno in generale una durata di vita garantita dai produttori di 25-30 anni.

Tutti i pannelli fotovoltaici di EsserEnergia sono di altissima qualità con una durata di vita superiore ai 25 anni

Quanta energia produce un impianto fotovoltaico?2019-07-15T17:01:29+02:00

In Italia 1 kWp installato produce tra i 1.100 ed i 1.600 kWh/anno a seconda della posizione geografica.

Gli impianti fotovoltaici di EsserEnergia sono in linea con le produzioni stimate dal GSE.

Cosa si intende per potenza nominale dell’impianto fotovoltaico?2019-07-15T17:01:00+02:00

La potenza nominale (o massima, o di picco) dell’impianto fotovoltaico è la potenza elettrica dell’impianto determinata dalla somma delle singole potenze nominali di ciascun modulo fotovoltaico facente parte del medesimo impianto, misurate alle condizioni standard (temperatura pari a 25 °C e radiazione pari a 1.000 W/m²).

Grazie alla nuova tecnologia Q.ANTUM i moduli solari scelti da EsserEnergia offrono rendimenti superiori su superfici più piccole, raggiungendo così picchi di potenza superiori.

Quanto spazio occupa un impianto fotovoltaico?2019-07-15T16:27:23+02:00

Un impianto che utilizzi moduli in silicio cristallino occupa come valore indicativo una superficie da circa 4 mq a 6 mq per kW di potenza nominale installata.

Un impianto fotovoltaico EsserEnergia da 3 kWp occupa generalmente (su tetto a due falde) una superficie di circa 17 mq, tenendo conto della distanza fra i vari pannelli di ca 2 cm. Per quanto riguarda l’installazione su tetto piano può essere previsto anche l’utilizzo di zavorre.

Dove si può installare l’impianto fotovoltaico?2019-07-15T16:26:58+02:00

Può essere installato su tetto e a terra, o qualsiasi pertinenza di un immobile. Il luogo deve essere deciso sulla base dei seguenti requisiti: disponibilità di spazio necessario per installare i moduli; corretta esposizione ed inclinazione della superficie dei moduli. Le condizioni ottimali in l’Italia sono: esposizione SUD (ma sono apprezzabili anche le esposizioni SUD-EST, SUD-OVEST); inclinazione dei moduli compresa fra 25° (latitudini più meridionali) e 35° (latitudini più settentrionali); assenza di ostacoli in grado di creare ombreggiamento.

Il team di EsserEnergia valuterà in fase di sopralluogo il sito più adatto ad installare l’impianto, tenendo conto di tutte le variabili per massimizzare la produzione dell’impianto medesimo.

Solare Termico o Solare Fotovoltaico?2019-07-15T16:26:34+02:00

Entrambe le tipologie d’impianto utilizzano il sole come fonte energetica, catturandone la radiazione attraverso superfici captanti. I moduli fotovoltaici trasformano direttamente la radiazione solare in energia elettrica, mentre i pannelli solari termici utilizzano l’energia del sole per riscaldare l’acqua da utilizzare per uso igienico sanitario o per il riscaldamento degli ambienti.

EsserEnergia ha un ampio portafoglio di prodotti per poter soddisfare tutte le esigenze dei clienti.

Quali vantaggi ho installando un impianto fotovoltaico?2019-07-15T16:26:06+02:00

I vantaggi principali sono totale assenza di qualsiasi tipo di emissione inquinante, quindi risparmio di combustibili fossili, affidabilità degli impianti negli anni (bene durevole), aumento del valore del proprio immobile e miglioramento della classe energetica, costi di esercizio e manutenzione pressoché nulli.

EsserEnergia inoltre offre al cliente special card che riducono o azzerano la bolletta elettrica.

Che cos’è un impianto fotovoltaico?2019-07-15T16:25:38+02:00

Un impianto fotovoltaico è un autentico generatore di corrente elettrica in grado di trasformare direttamente l’energia solare in energia elettrica. Per poter utilizzare l’energia prodotta nell’utenza o immetterla nella rete pubblica, è necessario convertire l’energia da corrente continua ad alternata attraverso un inverter.

È formato principalmente da:

– pannelli fotovoltaici;

– inverter, dispositivo necessario che trasforma la corrente continua generata dai pannelli in corrente alternata;

– quadri elettrici e cavi di collegamento.

I pannelli (o moduli) sono costituiti da celle in materiale semiconduttore, il più utilizzato dei quali è il silicio cristallino. Essi rappresentano la parte attiva del sistema perché convertono la radiazione solare in energia elettrica.

EsserEnergia utilizza solo pannelli in silicio monocristallini altamente performanti e seleziona inverter solo top di gamma.

Quali sono le tariffe del mio impianto?2019-07-15T16:25:07+02:00

È necessario far riferimento alla PROCEDURE APPLICATIVE DEL D.M. 23 giugno 2016 (Ai sensi dell’articolo 26, comma 1 del D.M. 23 giugno 2016) – Incentivazione della produzione di energia elettrica da impianti a fonti rinnovabili e più precisamente alla tabella 1 tariffe incentivanti base e premi stabiliti dal decreto.

Passando ad EsserEnergia il cliente potrà godere anche di tariffe vantaggiose per ridurre le proprie bollette.

Un impianto da fonte rinnovabile per utilizzo domestico sostituisce il collegamento alla rete elettrica?2019-07-15T16:24:24+02:00

Solo gli impianti dotati di un accumulo adeguato di energia elettrica possono erogare un servizio senza un collegamento alla rete elettrica. Questa soluzione si utilizza solo per utenze isolate difficilmente raggiungibili dalla rete elettrica nazionale. Negli altri casi l’impianto genera corrente che viene utilizzata nell’ambito della casa e quindi diminuisce il consumo di energia elettrica fornita dalla rete. EsserEnergia offre a tutte le famiglie la possibilità di installare l’accumulatore intelligente per massimizzare l’autoconsumo del proprio impianto fotovoltaico.

Perché scegliere le energie rinnovabili?2019-07-15T16:23:54+02:00

Le preoccupazioni ambientali oggi condivise dalla maggioranza dell’opinione pubblica, derivanti dai danni causati dalla catena energetica – maree nere, incidenti nucleari, fughe di metano, ecc.- hanno evidenziato le debolezze dei combustibili fossili. L’evoluzione del nostro sistema di vita, ormai sempre più affamato di energia, ha portato al progressivo esaurimento dei combustibili tradizionali, ma anche a cambiamenti climatici: l’aumento della temperatura globale è imputabile alle emissioni di gas serra. La necessaria lotta contro il riscaldamento climatico ha imposto all’economia globale nuovi modelli energetici. La principale caratteristica delle fonti rinnovabili risiede nella disponibilità e in una capacità rigenerativa superiore al loro stesso consumo. Doti che le rendono potenzialmente inesauribili.

EsserEnergia sostiene e rispetta l’ambiente, fornendo a tutti i clienti solo energia 100% pulita e da fonte rinnovabile.

Che cosa e quali sono le fonti rinnovabili?2019-07-15T16:18:42+02:00

Si chiama “energia rinnovabile” l’energia che viene prodotta da fonti naturali presenti sul nostro pianeta e che vengono costantemente ricreate.

Le fonti principali di energia rinnovabile sono: idroelettrica (elettricità creata grazie alle dighe e alle condotte forzate d’acqua che muovono delle turbine), biocarburanti (carburanti creati da materiale vegetale), solare (esempio il fotovoltaico), eolica (energia elettrica creata dalla forza del vento), energia da biomasse (è quella prodotta con gli scarti delle materie naturali: dalle bucce di banana, agli scarti agricoli). Infine c’è l’energia marina (ossia l’elettricità creata dal movimento delle maree).

EsserEnergia promuove le energie rinnovabili per le famiglie italiane oltre a fornire energia elettrica proveniente 100% da fonte rinnovabile.

Scopri il nuovo Superbonus 110%

Grazie al Decreto Rilancio l’efficienza energetica e le fonti rinnovabili diventano alla portata di tutti.

RICHIEDI INFORMAZIONI